Angelo Rossi Toson
autore
menu

Profilo dell’autore

Angelo Arturo Rossi Toson nasce a Milano nel 1952. Dal 1985 ricercatore, docente e specialista di sviluppo psicoprestazionale ha fondato una nuova rivoluzionaria filosofia della risorsa umana. Membro dell'Ass. Naz. Sociologi - iscr. n. 2019.

Quantunque laureato "cum laude" in sociologia d'indirizzo psicologico presso l'Università Popolare degli Studi di Milano e autore di un lungo studio di natura prestazionale in ambito psicosociologico, si ritiene maggiormente filosofo peraltro non tanto per dottrina quanto per esperienza e passione...del resto non esiste scienza priva della filosofia.

Infatti, ha preferito cercarsi da solo le informazioni e i conseguenti spunti riflessivi invece di "rischiare" di non riceverli, almeno istituzionalmente.

Esperto di sviluppo delle prestazioni umane, grazie a una oramai trentennale ricerca effettuata principalmente in ambito istituzionale nel campo delle applicazioni di potenziamento individuale, negli ultimi anni ha individuato una vera e propria sindrome irrealizzante che caratterizza la maggior parte delle persone (cfr. "La reinterpretazione della propria vita - La sindrome dell'irrealizzazione e la sua paradossale soluzione" - Armando Editore).

I suoi più recenti studi illustrano i curiosi meccanismi interiori che molto spesso limitano la nostra autorealizzazione. Queste intuizioni approdano all’elaborazione di un piano conoscitivo ragionato (metodo) alla portata di tutti attraverso cui liberarsi progressivamente dagli invalidanti condizionamenti culturali che derivano dalla diffusa educazione paternalistica. In sintesi, una vera e propria guida per incominciare a vivere con maggiore agio, dignità e potenza la propria vita personale, relazionale e professionale.

Questo suo audace e sofferto lavoro poggia principalmente sulle dinamiche funzionali che regolano la nostra vita interiore e non solo, permettendogli di individuare la presenza di curiosi quanto paradossali processi intrapsichici.

Da qui si evidenziano alcuni suoi principali postulati quali:

Sensibile e nello stesso tempo pratico, fuori dagli schemi, sufficientemente cinico per non farsi troppe illusioni sugli uomini è comprensibilmente orgoglioso dei numerosi avvaloramenti ottenuti, più o meno indirettamente, da altre autorevoli discipline (Progetto Genoma, Epigenetica, Biocentrismo Quantico e PNEI).

Chi lo conosce maggiormente così lo descrive: vivace, lungimirante, misuratamente paziente, senza pregiudizi, cede volentieri alle debolezze dei sentimenti senza perderne il controllo, fermo e deciso, chiaro e diretto...straordinariamente appassionato!

piede